E la possibilità di aumentare sensibilmente le proprie vendite

Il marketing online è in continua evoluzione e grazie a strumenti sempre più efficienti oggi è possibile promuovere il proprio business online ottenendo ottimi risultati.

Il Remarketing, noto anche come Retargeting, è una forma di pubblicità online rivolta a tutti gli utenti sulla base delle loro precedenti azioni su Internet, in situazioni in cui dopo che hanno lasciato il tuo sito web senza aver acquistato, si ritrovano il tuo marchio ben visibile sul web.

Questa forma di marketing comportamentale è uno strumento molto efficace, progettato per aiutare le aziende a raggiungere tutti gli utenti che non hanno compiuti subito l’azione desiderata: acquisto, richiesta di contatto, iscrizione, conversione etc. Per la maggior parte dei siti, si registra che soltanto il 2% del traffico web converte alla prima visita.

Come funziona il Remarketing?

Il Remarketing si basa sui cookie e utilizzando un codice anonimo “segue” letteralmente il pubblico su tutto il web.

Ma come si fa? Innanzitutto è necessario inserire un piccolo pezzo di codice – indicato come “pixel”-all’interno del sito web sin cui si vuol fare Remarketing. Questo pixel è impercettibile per i visitatori del sito ma tutte le volte in cui un nuovo visitatore accede al sito, il codice rilascia al browser un cookie anonimo. Successivamente, quando i visitatori tracciati da questo cookie navigano sul web, il cookie permette al fornitore di Remarketing di pubblicare annunci, assicurando che questi annunci vengano mostrati solo a persone che hanno già visitato quel sito.

Questa soluzione, nota anche come Retargeting è molto efficace poiché tutti gli investimenti pubblicitari sono rivolti a persone che hanno già familiarità con quel brand e di recente hanno dimostrato interesse nei confronti di quel determinato marchio.

Come fare campagne di remarketing di successo?

Il Remarketing è un potente strumento di branding che funziona meglio se è parte di una strategia digitale più ampia: come ad esempio in combinazione con il marketing inbound e outbound. Una soluzione ottima per aumentare le conversioni.

È possibile attivare campagne di Remarketing sulla rete display di Google attraverso Google AdWords. Per utilizzare il remarketing, è necessario selezionare uno dei tipi di campagna supportati.

Campagne sulla Rete Display

Per utilizzare il remarketing sulla Rete Display, quando crei la campagna scegli “Solo Rete Display” > “Obiettivi di marketing” > “Incentiva le azioni” > “Acquista sul sito web”.

Campagne sulla rete di ricerca
Per utilizzare gli elenchi per il remarketing per gli annunci della rete di ricerca, durante la creazione della campagna scegli il tipo “Solo rete di ricerca – Tutte le funzioni”. Non puoi aggiungere elenchi per il remarketing a una campagna “Solo rete di ricerca – Standard” o “Rete di ricerca con selezione Display – Standard”.

Tramite questo strumento è possibile personalizzare il messaggio da mostrare agli utenti a seconda di come si sono comportati sul sito web proprietario.
Ecco alcuni esempi pratici:

  • Un  utente ha visitato il sito e un prodotto in particolare senza acquistarlo?
    Grazie al remarketing è possibile mostrare solo a questo utente un banner con lo stesso prodotto scontato fino a quando non lo acquisterà.
  • Alcuni utenti visitano un sito e acquistano un prodotto. Grazie al remarketing è possibile dei banner che promuovono dei prodotti affini a quello già acquistato.Questi sono solo alcuni modi in cui il retargeting può essere utilizzato e in ognuno di questi casi il messaggio può essere personalizzato a seconda del comportamento degli utenti che si desidera coinvolgere.

Il grande vantaggio di queste campagne di remarketing è che permettono di recuperare clienti che altrimenti andrebbero persi e di conseguenza incrementare le conversioni e le vendite.